Sistema Moda

Il diplomanto nell’indirizzo Sistema Moda:

  • Ha competenze specifiche nell’ambito delle diverse realtà ideativo-creative, progettuali, produttive e di marketing del settore tessile, abbigliamento, calzatura, accessori e moda;
  • Integra la sua preparazione con competenze trasversali di filiera che gli consentono sensibilità e capacità di lettura delle problematiche dell’area sistema-moda

E’ in grado di:

  • assumere, nei diversi contesti d’impiego e con riferimento alle specifiche esigenze, ruoli e funzioni di ideazione, progettazione e produzione di filati, tessuti, confezioni, calzatura e accessori, di organizzazione, gestione e controllo della qualità delle materie prime e dei prodotti finiti;
  • intervenire, relativamente alle diverse tipologie di processi produttivi, nella gestione e nel controllo degli stessi per migliorare qualità e sicurezza dei prodotti;
  • agire, relativamente alle strategie aziendali, in termini di individuazione di strategie innovative di processo, di prodotto e di marketing;
  • contribuire all’innovazione creativa, produttività e organizzativa delle aziende del settore moda;
  • collaborare nella pianificazione delle attività aziendali.

Nell’indirizzo sono previste le articolazioni “Tessile, abbigliamento e moda” e “Calzature e moda” nelle quali il profilo viene orientato e declinato.

Nell’articolazione “Tessile, abbigliamento e moda”, si acquisiscono le competenze che caratterizzano il profilo professionale in relazione alle materie prime, ai prodotti e processi per la realizzazione di tessuti tradizionali e innovativi e di accessori moda.

A conclusione del percorso quinquennale, il diplomato nell’indirizzo sistema moda consegue i risultati di apprendimento di seguito specificati in termini di competenze:

  1. Astrarre topos letterari e/o artistici per ideare messaggi moda;
  2. Produrre testi argomentativi aventi come target riviste di settore;
  3. Analizzare gli sviluppi della storia della moda nel ventesimo secolo.
  4. Individuare i processi della filiera d’interesse e identificare i prodotti intermedi e finali dei suoi segmenti, definendone le specifiche;
  5. Analizzare il funzionamento delle macchine operanti nella filiera d’interesse ed eseguire i calcoli relativi a cicli tecnologici di filatura, tessitura, e di confezione;
  6. Progettare prodotti e componenti nella filiera d’interesse con l’ausilio di software dedicati;
  7. Gestire e controllare i processi tecnologici di produzione della filiera d’interesse, anche in relazione agli standard di qualità;
  8. Progettare collezioni moda;
  9. Acquisire la visione sistemica dell’azienda e intervenire nei diversi segmenti della relativa filiera;
  10. Riconoscere e confrontare le possibili strategie aziendali, con particolare riferimento di marketing di un’azienda del sistema moda.

In relazione a ciascuna delle articolazioni “Tessile, abbigliamento e moda” e “Calzature e moda”, le competenze di cui sopra sono sviluppate in coerenza con la peculiarità del percorso di riferimento.